Un laser Er:YAG è un laser a stato solido che sfrutta come mezzo laser attivo un cristallo di ittrio e alluminio (YAG) drogato all’ Erbium. L’ erbium, vicariante con l’ittrio, lo sostituisce parzialmente come catione trivalente nella struttura reticolare dello YAG. Il tenore di neodimio della miscela è di circa l’1%.

I laser Er:YAG vengono pompati otticamente con una lampada stroboscopica o con diodi laser. Sono uno dei tipi di laser più comuni, e hanno una grande varietà di usi.
Questi laser emettono normalmente luce con lunghezza d’onda di 2940nm che si trova nell’infrarosso. Diversamente dal Nd-yag l’Er-yag ha il massimo dell’ assorbimento per l’acqua, perciò è un laser ablativo che vaporizza i tessuti.
Poiché il picco per l’acqua è altamente specifico, non vi è cessione di calore ai tessuti circostanti, perciò il laser preserva i tessuti circostanti, ma non coagula i vasi.

Questo laser viene usato in medicina, per le ablazioni di tessuto, ad esempio nella rimozione dei nevi dermici, delle verruche seborroiche e di lesioni esotiche benigne o maligne non infiltranti.