I tatuaggi vengono eseguiti per moltissime ragioni e spesso, con il passare degli anni nasce l’esigenza di rimuoverli, il laser Q-Switched ha rivoluzionato completamente questo tipo di trattamento

Per eliminare i tatuaggi in sicurezza si può ricorrere al Laser; le apparecchiature laser sono infatti strumenti medicali utilizzati da specialisti esperti, e gli interventi di cancellazione del tatuaggio sono precisi e minimamente invasivi.
La rimozione dei tatuaggi può essere effettuata con due tipi di laser Q-switched: ND-yag e Alessandrite. In genere si possono ottenere buoni risultati su tutti i tatuaggi, fatta esclusione per i colori chiari e le tinte pastello (rosa, verde, azzurro). Se il pigmento depositato è di cospicua entità e/o la profondità è eccessiva, possono rendersi necessarie molte sedute e la rimozione non può essere garantita.

Come si eliminano?
Il medico tratta la zona del tatuaggio con il laser, che colpisce solo il pigmento sul quale è stato programmato, ignorando gli altri tessuti perchè di colore diverso (a seconda del pigmento che si vuole eliminare si usa un laser diverso). Per togliere il tatuaggio, il raggio laser distrugge il colore in tante microgoccioline che vengono poi gradualmente eliminate dal corpo in maniera naturale.

Laser con cui trattare la patologia:
Laser Q-Switched